Google+ Followers

mercoledì 5 agosto 2009

Vergogna tutta italiana.

Lo dicevo e denunciavo in tutti i ricorsi da me predisposti per amici e parenti.
Ora viene fuori l'illecito rilevamento delle infrazioni stradali.... ma vah?
Autovelox truccati a Caserta, indagati: Sindaci, assessori e membri della Polizia municipale sono accusati di truffa, falsità, violazione della privacy e abuso d'ufficio.
Più di 200 le persone indagate per profitti illeciti ottenuti per mezzo di autovelox truccati.
Chi ha previsto questi strumenti con legge?
Nessuno avrebbe immaginato di come sarebbe andata finire? Io si.
Una legge voluta ed ottenuta da imprenditori senza scrupoli ed ora anche sindaci, assessori e comandanti delle Polizie municipali. Ma che bello ... proprio bello.... alla faccia della brava gente...
Le indagini, sfociate in seguito nell'emissione del decreto, hanno avuto per oggetto il rilevamento delle infrazioni attraverso rilevatori di velocità, photored o altri macchinari simili.
I destinatari di tali provvedimenti erano alcuni Comuni della provincia di Caserta e numerose ditte private.
L'accusa riguarda le modalità di affidamento del servizio da parte dei Comuni alle ditte private, la non corretta indicazione in bilancio delle somme provento delle sanzioni, le illecite modalità di rilevazione delle infrazioni, l'omessa comunicazione alle competenti autorità delle infrazioni per il decurtamento dei punti e illeciti nel trattamento dei dati personali.
A queste circa 200 persone vorrei inviare un pubblico messaggio: siete la vergogna dell'Italia.
Ai politici: basta autovelox e stratagemmi simili che servono e serviranno a far arricchire solo questi imprenditori senza scrupoli!

Nessun commento: